Il CIRPS (Centro Interuniversitario di Ricerca Per lo Sviluppo sostenibile, http://www.cirps.it/), è un Centro di ricerca interuniversitario che riunisce oltre 120 docenti, ricercatori e tecnici appartenenti ad undici atenei italiani aderenti alla struttura quali Membri Ordinari; altri 195, di ulteriori 14 Università, che forniscono al Centro Membri Associati; e ulteriori 52 esperti ad alto livello di specializzazione non appartenenti al mondo universitario, ma coinvolti in progetti promossi, coordinati o svolti dal Centro.
Il CIRPS coordina e partecipa a Reti Universitarie di eccellenza, Progetti di ricerca e attività di sviluppo locale a livello internazionale, e svolge la sua attività attraverso collaborazioni ed accordi con Università, Centri di ricerca, Aziende ed Istituzioni nazionali ed internazionali. Il CIRPS è stato costituito nell’aprile del 1988 per iniziativa congiunta delle Università di Cassino, “Della Tuscia” di Viterbo e Sapienza Università di Roma, con la denominazione di “Centro Interuniversitario di Ricerca sui Paesi in via di Sviluppo”, poi modificata in considerazione dell’evoluzione della situazione internazionale (nascita dei Paesi Emergenti, dei Paesi di nuova Industrializzazione e grandi migrazioni) nell’attuale “Centro interuniversitario di Ricerca Per lo Sviluppo sostenibile”. Hanno poi ufficialmente aderito, con relativo atto aggiuntivo alla Convenzione, le Università di Lecce, Macerata, Palermo, Perugia, Sassari e Torino. Si sono poi registrate successive adesioni, tra le quali quelle dell’Università dell’Aquila e del Politecnico di Torino, di eCAMPUS, di Firenze, dell’Università degli Studi “Guglielmo Marconi” e di altre. La situazione attuale delle Università partecipanti al CIRPS è riassunta nella Tabella che segue.


ELENCO DELLE UNIVERSITÀ ADERENTI AL CIRPS

  1. Università “La Sapienza” di Roma

  2. Università de L’Aquila

  3. Università degli Studi eCAMPUS

  4. Università di Firenze

  5. Università di Lingue e Scienze della Comunicazione - IULM

  6. Università del Molise

  7. Università del Salento

  8. Università di Sassari

  9. Università Telematica “Guglielmo Marconi”

  10. Università di Teramo


SONO INOLTRE MEMBRI ASSOCIATI DEL CIRPS DOCENTI DELLE SEGUENTI UNIVERSITÀ:

  1. Politecnico di Milano

  2. Seconda Università degli studi di Napoli

  3. Università di Bolzano

  4. Università di Cassino

  5. Università di Catania

  6. Università della Tuscia - Viterbo

  7. Università di Macerata

  8. Università di Messina

  9. Università di Napoli “Federico II”

  10. Università di Palermo

  11. Università di Perugia

  12. Università di Roma 3

  13. Università di Torino

 

La sede ufficiale e legale del CIRPS è il Palazzo Doria Pamphilj di Valmontone (Roma). In attesa del completo restauro di tale Palazzo, attività ormai avviata e nella quale sono impegnati anche alcuni suoi Membri, il CIRPS ha una sede amministrativa ed organizzativa a Roma, in via Vittoria Colonna 11 a Roma, presso i locali della sua attuale Sede Amministrativa, l’Università degli Studi “Guglielmo MARCONI”. Il Centro dispone di numerose altre sedi operative a Roma e, naturalmente, presso vari Dipartimenti, Facoltà e Laboratori delle Università aderenti.
Il CIRPS ha anche sedi operative all’estero, permanenti o temporanee, nell’ambito di progetti internazionali. Tra i principali Paesi non comunitari: Albania, Argentina, Cina, Etiopia, Kosovo, Marocco, Paesi del SICA, Uruguay e altri Paesi del MERCOSUR, Nigeria, Kenya, Uganda, Uzbekistan. Il CIRPS è articolato in Sezioni Geografiche, che coincidono con ciascuna Sede universitaria degli Atenei aderenti. Al fine di assicurare coordinamento e sinergie, sono state poi attivate numerose Sezioni Tematiche, multi ed interdisciplinari, spesso articolate in Unità Operative.


Le aree tematiche in cui il CIRPS opera, secondo i canoni della sostenibilità, sono:

  • Agroalimentare;

  • Energia, Ambiente e Tecnologie Appropriate;

  • Modellizzazione di Sistemi Energetici e Ambientali;

  • Media, Cultura e Comunicazione;

  • Sostenibilità dei beni immateriali;

  • Popolazione, Salute e Sistemi Informativi Geografici;

  • Ricerca Sociale e Sviluppo;

  • Sezione Politiche per l’Empowerment delle Donne;

  • Sicurezza Energia e Ambiente del Cirps di Viterbo;

  • Sviluppo Industriale.
     

Le tematiche della Scienza della Sostenibilità sono il più recente settore strategico al quale lavora attivamente il Centro a livello internazionale. Le attività del CIRPS sono finalizzate alla ricerca, alla messa a punto ed alla diffusione di conoscenze scientifiche, soluzioni tecnologiche e metodologie di lavoro, organizzazione o vita sociale in grado di consentire lo sviluppo sostenibile. Dal 1988 il CIRPS applica e diffonde i principi internazionalmente riconosciuti come necessari per la realizzazione di uno sviluppo sociale, economico e tecnologico capace di garantire l’aumento e la condivisione del benessere senza penalizzare l’ambiente, né alcun gruppo sociale, area geografica o le generazioni future.


Le attività del CIRPS possono essere suddivise in:

  • Formazione e didattica;

  • Ricerca;

  • Fornitura di Servizi tecnico-scientifici.


Principali attività condotte dal CIRPS negli ultimi 12 anni

  • promuove, coordina e/o direttamente esegue attività, condotte dalle Università convenzionate, anche in collaborazione con Enti e Centri similari, Università, Organismi nazionali ed internazionali, in particolare quelli dei PVS e quelli dell’Unione Europea e dell’O.N.U. (Unesco, Unicef, Unitar, UNDP, etc.);

  • assiste le Istituzioni ed Organizzazioni Governative e quelle Non Governative nella scelta e nell’analisi di fattibilità di programmi di cooperazione, nella loro attuazione e nella individuazione dei possibili contributi che le Unità Operative e le Sezioni del CIRPS e le Università associate possono offrire;

  • promuove iniziative di divulgazione scientifica e di collaborazione interdisciplinare (come Forum, Workshop, etc.) ed accresce l’attenzione dei Corsi di Laurea, delle Facoltà, degli Istituti e Dipartimenti e dei Dottorati di Ricerca delle Università italiane verso la didattica rivolta allo sviluppo sostenibile;

  • promuove e potenzia il coordinamento organico degli operatori universitari con il mondo non accademico della cooperazione allo sviluppo, svolgendo anche azioni di consulenza per le parti cointeressate ai singoli programmi e di assistenza nell’analisi di fattibilità e nelle valutazioni, ex ante e/o ex post, dei programmi stessi;

  • promuove la diffusione dell’informazione sulle attività di cooperazione, attraverso la costituzione di Banche Dati, di Centri di Documentazione e la pubblicazione di Bollettini informativi periodici;

  • promuove scambi coordinati di personale universitario a livello internazionale;

  • promuove, coordina ed esegue direttamente attività di ricerca e di collaborazione interdisciplinare a livello internazionale, rivolte non solo ai PVS ma anche a tutti gli altri Paesi che si occupano e si interessano di cooperazione allo sviluppo.


Tali attività sono svolte anche attraverso l’apporto congiunto degli Atenei afferenti, al fine di promuovere lo sviluppo sostenibile, con particolare riguardo non solo ai Paesi in Via di Sviluppo, ma anche a quelli di Nuova Industrializzazione o Quasi Nuova Industrializzazione, ai Paesi Emergenti, in collaborazione con i Paesi industrializzati e gli Organismi Internazionali.

© 2017 HUT8 Progettare l'Invisibile

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
  • Grey YouTube Icon
  • Grey Vimeo Icon
  • Grey Google+ Icon
  • Grey Instagram Icon
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now